Periodo di formazione: computato nell’anzianità di servizio

Recentemente la giurisprudenza è propensa a ritenere non facenti parte dell’anzianità il periodo di formazione in caso di trasformazione l’anzianità di servizio del rapporto di lavoro a tempo indeterminato.

In passato si riteneva invece che questo periodo di formazione rientrasse nel calcolo degli aumenti.

A sanare questo contrasto è intervenuta la Corte di Cassazione con la sentenza n. 20074 depositata il 23 settembre scorso, la quale ha stabilito che in caso di assunzione a tempo indeterminato, con chiamata nominativa, entro dodici mesi dalla cessazione dell’originario rapporto di lavoro, il periodo di formazione e lavoro va computato nell’anzianità di servizio.

E’ valida anche quando l’anzianità è presa in considerazione da discipline contrattuali ai fini dell’attribuzione di emolumenti che hanno fondamento nella sola contrattazione collettiva, come nel caso degli scatti periodici di anzianità.

Condividi:Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter

Rispondi