Una donna su due è senza lavoro

Il mercato del lavoro rimane ancora precluso al sesso femminile.

Quasi una donna su due in Italia é fuori dal mercato del lavoro.

È questa la sconcertante situazione che emerge da uno studio dell’Eurostat, l’ufficio statistico dell’Unione europea.

In Italia nel 2009 si registra un 48,9% di inoccupate tra i 15 e i 64 anni, a fronte del 35,7% della media Ue.

L’approccio delle donne al lavoro in Italia migliora solo nella fascia tra i 25 e i 54 anni, quando comunque restano fuori dal mondo del lavoro 35,5% italiane, a fronte di una media generale del 22,1%.

Le giovani donne tra i 15 e i 24 anni sono in gran parte inoccupate in Ungheria (78,5%) e in Italia (76,1%), mentre le Olandesi (28,1%) e le Danesi (29,3%) sono quelle che trovano più facilmente lavoro.

Unico aspetto positivo deriva dal fatto che i questo periodo di crisi il sesso debole trova lavoro più facilmente di un uomo.

Infatti, nonostante la crisi economica, tra il 2008 e il 2009 il numero di donne sul mercato del lavoro è continuato ad aumentare, facendo abbassare il tasso di inattività dal 36,1% al 35,7%.

Condividi:Share on Facebook4Share on Google+0Tweet about this on Twitter
Ricevi aggiornamenti Gratuiti sul Lavoro
Iscriviti gratis!
Non facciamo spam.

Riceverai al massimo due mail al mese.
Autorizzo al trattamento dei dati personali D.L. 196/03

Un pensiero su “Una donna su due è senza lavoro

  1. valentina

    Oggi ho perso il lavoro!
    Sono arrabbiata, delusa, la mia responsabile era gelosa di me, del rapporto che avevo instaurato con le mie colleghe,della mia bravura nel vendere,tanto che ha parlato male di me al mio capo per farmi fuori, e oggi ho avuto il ben servito!
    Però ho imparato una lezione, non abbiate mai paura di alzare il telefono con il vostro capo perchè dall’altra parte qualcuno vi ascolta e prima o poi chi non vale verrà fatto fuori!
    valentina

    Replica

Rispondi