Aprire una Libreria in Franchising

Aprire una libreria è il sogno di molti appassionati di lettura, ma molto spesso resta tale per le difficoltà economiche che comporta. In un mercato del libro piuttosto stagnante come quello italiano, riuscire a portare avanti un’attività di questo tipo può essere molto complicato. Ma una soluzione pavimentabile potrebbe essere quella del franchising.

Aprire una libreria in franchising consente di immettersi nel settore sfruttando un marchio già molto noto e godendo di supporto e agevolazioni di vario genere. Il rischio di insuccesso è sicuramente più contenuto. Aprendo una libreria in franchising oltre a essere tutelati, si ha la possibilità di essere ben avviati sul mercato, sfruttando la fama del marchio senza dover faticare nella conquistare della clientela.

Vediamo più da vicino cosa serve per aprire una libreria in franchising e in cosa consiste:

Innanzitutto, non è indispensabile essere esperti del settore. Ciò che viene richiesto è spirito imprenditoriale e commerciale, per poter massimizzare i risultati.

Il primo passo è scegliere il franchisor con cui affiliarsi. Nel mercato del libro non ci sono molti marchi che offrono questa possibilità, ma in ogni caso la scelta migliore è quella di affidarsi ai grandi nomi. In tal senso si può optare per le Librerie Mondadori, Mondolibri, De Agostini, Libreria Edison e tante altre, naturalmente, cercando di valutare la proposta, studiando il progetto nel dettaglio, e scoprendo i benefit che si potrebbero ottenere.

I vantaggi dell’aprire una libreria in franchising consistono sicuramente nel risparmio economico, rispetto al dover mettere in piedi un’attività in proprio da zero, e nel forte appoggio che si ricava dal marchio. E’ certo, che l’azienda provvederà a fornire tutto il sostegno di cui si ha bisogno, a partire dal rifornimento della merce sino alla campagna pubblicitaria e all’allestimento del locale. In pratica una sorta di monitoraggio che soprattutto nella fase iniziale sarà necessaria per l’avvio dell’attività e a garanzia del buon nome del franchisor, per tutta la durata.

Alcuni contratti di franchising prevedono inoltre dei benefit particolari, che variano da azienda ad azienda, come ad esempio concessione di software gestionali o campagne sconti.

L’unico svantaggio nell’aprire una libreria in franchising, è legato principalmente alla natura molto rigida del contratto. Infatti il franchisor richiede determinate garanzie, inevitabili a fronte della cessione di utilizzo di marchio ed esperienza, e dà delle direttive di vendita e organizzative che vanno seguite.

Condividi:Share on Facebook1Share on Google+0Tweet about this on Twitter
Ricevi aggiornamenti Gratuiti sul Lavoro
Iscriviti gratis!
Non facciamo spam.

Riceverai al massimo due mail al mese.
Autorizzo al trattamento dei dati personali D.L. 196/03

Rispondi