Ricorso Licenziamento: Vale la consegna postale

Spesso capita di trovarsi in contrasto con il datore di lavoro e vedersi di punto in bianco licenziati, la legge 604/66 nell’art. 6 consente di fare ricorso entro 60 giorni dal licenziamento.

Fino a pochi giorni faceva fede la data di ricezione del ricorso e quindi con le nostre poste non pochi lavoratori si son visti ricorsi nulli sol perchè le consegne sono state fatte dopo i fatidici 60 giorni.

La corte di Cassazione con sentenza n. 22287/2008 ribalta la cosa e fa valere come data quella di spedizione non facendo più gravare a carico del povero lavoratore il peso degli errori di altri.

Condividi:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter
Ricevi aggiornamenti Gratuiti sul Lavoro
Iscriviti gratis!
Non facciamo spam.

Riceverai al massimo due mail al mese.
Autorizzo al trattamento dei dati personali D.L. 196/03

Rispondi