Le Ferie non godute diventano un’indennità deducibile

La Corte di Cassazione, con Sentenza Civile Sez. Trib., 15/01/2009, n. 871, ha affermato che il costo per le indennità dovute al personale per le ferie non godute, ai fini della determinazione del reddito d’impresa, è correttamente imputato all’esercizio nel quale il dipendente ha maturato il relativo diritto.

Quindi va calcolato e detratto dall’esercizio d’impresa nel quale il dipendente ha maturato il relativo diritto.

Secondo tale provvedimento non ha valore il fatto che le indennità non siano state materialmente erogate.

Se il lavoratore recupera le ferie non godute nel successivo esercizio, l’importo diviene per l’impresa una sopravvenienza attiva imponibile.

Condividi:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter
Ricevi aggiornamenti Gratuiti sul Lavoro
Iscriviti gratis!
Non facciamo spam.

Riceverai al massimo due mail al mese.
Autorizzo al trattamento dei dati personali D.L. 196/03

Rispondi