Benefici per i familiari delle vittime di infortuni sul lavoro

Le Direzioni Generali per l’Attività Ispettiva e della Tutela delle Condizioni di Lavoro hanno pubblicato la Circolare n. 5 del 27 febbario 2009 in merito ai benefici previsti per i familiari delle vittime di gravi infortuni sul lavoro.

Questa circolare attua quanto previsto dal D.M. 19 novembre 2008 (pubblicato in Gazzetta Ufficiale 2 febbraio 2009, n. 26) con il quale il Ministero del Lavoro fissa tipologie di benefici, requisiti e modalità di accesso al Fondo istituito dalla Legge 296/2006 (Finanziaria 2007).

In tale Circolare sono inoltre indicati requisiti e modalità di accesso alla prestazione secondo determinate tabelle.

Il Fondo di sostegno per le famiglie delle vittime di gravi infortuni sul lavoro, eroga una prestazione una tantum al nucleo dei familiari superstiti dei lavoratori deceduti a causa di infortunio sul lavoro.

La prestazione erogata dal Fondo non e’ soggetta a rivalsa e non limita l’ammontare del risarcimento del danno in favore dei familiari del lavoratore.

Per tutti i gravi infortuni sul lavoro verificatesi tra il 1° gennaio 2007 e il 31 dicembre 2008 l’importo della prestazione varia in base al numero dei componenti il nucleo familiare superstite:

1.500 euro (1 superstite);

1.900 euro (2);

2.200 euro (3);

2.500 euro (pù di 3).

A questo link il download della Circolare n. 5 del 27 febbario 2009.

Rispondi