Licenziamento illegittimo

In caso di licenziamento illegittimo i contributi previdenziali sulla retribuzione arretrata, cioè quella retribuzione spettante tra il licenziamento e la reintegra nel posto di lavoro, sono dovuti interamente dal datore di lavoro non c’è nessun diritto di rivalsa per la quota a carico del lavoratore.

Condividi:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter
Ricevi aggiornamenti Gratuiti sul Lavoro
Iscriviti gratis!
Non facciamo spam.

Riceverai al massimo due mail al mese.
Autorizzo al trattamento dei dati personali D.L. 196/03

Un pensiero su “Licenziamento illegittimo

  1. renato

    sarei curioso di sapere, quanto tempo passa dall’impugnazione e deposito del ricorso presso la Corte Suprema di Cassazione, alla sua pronuncia (sentenza)?
    Grazie per una risposta.
    distinti saluti.
    Renato

    Replica

Rispondi