Concorso di colpa nell’infortunio del datore di lavoro

Importante sentenza della Cassazione sulla responsabilità del datore del lavoro in caso di infortunio.

Con sentenza n. 19494 del 10 settembre 2009, la Cassazione ha affermato che in caso di infortunio sul lavoro, l’eventuale colpa del lavoratore, dovuta ad imprudenza, negligenza o imperizia, non elimina quella del datore di lavoro.

Infatti su quest’ultimo incombe l’onere di provare di aver fatto tutto il possibile per evitare il danno, non essendo sufficiente un semplice concorso di colpa del lavoratore per interrompere il nesso di causalità.

L’esonero di responsabilità si potrebbe configurare solo quando vengono accertati i caratteri di “abnormità” e assoluta “inopinabilità” nel comportamento del lavoratore.

Condividi:Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter

Rispondi