Diritto alla formazione per il lavoratore

Importante sentenza della Corte di Cassazione sul diritto alla formazione del lavoratore.

Con sentenza n. 19682/2009, la Cassazione ha affermato che il lavoratore cui è stato impedito, senza giustificato motivo, il diritto ad usufruire del permesso delle 150 ore per la frequenza di un corso formativo, ha diritto al risarcimento del danno.

Questo considerando anche il fatto che ha perso una chance formativa attraverso la quale avrebbe potuto ottenere una maggiore qualificazione con migliori prospettive di carriera.

Quindi tutti i lavoratori devono ricordarsi che la formazione è un diritto, am anche un’opportunità di carriera.

Condividi:Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter

Un pensiero su “Diritto alla formazione per il lavoratore

  1. Marcello Iasiello

    Marina se ti raccontassi gli abusi e i soprusi che siamo cosretti in silenzio a sopporate come dipenenti ministeriali ti metteresti a ridere…. i nostri capi per lo piu sono magistrati che fanno in nome del diritto dell’autonomia il bello e cattivo tempo e comandao piu della politica… quando abbiamo segnalato o ci siamo addirittura andati a mettere nei sindacati ci hanno detto che , sopratutto gli avvocati che una causa che facevamo partire sarebbe stata giudicata proprio da certi magistrati che preferivano il privato e non i dipendenti pubblici così, stanno facendo leggi ad orologeria per rimuovere il cancro dell’onesta di fedeli servitori come noi. LE questioni le si fintano fare sui telefoni e sembrano necessarie e indispensabili ma poi…Marcello Iasiello

    Replica

Rispondi