Inventarsi “Il Lavoro Originale”

10 Dic    Esperienze, Varie

Ogni giorno viviamo la crisi sulla nostra pelle: aziende che continuano a chiudere, disoccupati in forte aumento e famiglie che stentano ad arrivare a fine mese. Se pensiamo a delle idee originali da mettere in cantiere per cercar di arricchire il lunario, dobbiamo abbandonare l’idea di un lavoro tradizionale e magari proporci verso un lavoro bizzarro e anche un pò strano, in una mia ricerca su internet ho visto che c’è l’imbarazzo della scelta:
Vi chiederete cosa?

Un’idea originale sarebbe, approfittando del momento natalizio e mettersi ad impacchettare regali nei negozi, oppure travestirsi da Babbo Natale o da Befana e posizionarci davanti alle attività commerciali per attirare la clientela o per fare volantinaggio. Proporci come baby sitter a tempo, nei centri commerciali e, occuparci dei bimbi mentre i genitori fanno spesa natalizia. Ma questo può rientrare ancora nella normalità.
Per l’eccesso, esiste, qualcosa di molto strano, tipo il collaudatore di profilattici;

In Inghilterra, una università ha bandito un concorso per assegnare un posto di ricercatore di lap dance che dovrà visitare vari night club sparsi in Inghilterra per osservare e intervistare almeno 300 spogliarelliste. Con lo scopo di raccogliere dati per far sì che il Governo, che finanzia il lavoro, sia in grado di regolamentare questi luoghi.

Esiste anche il “difensore o ricostruttore di reputazioni on line” che corregge e, molto spesso riabilita la reputazione o l’immagine fornita di una persona fornita da internet e dal web. C’è invece, chi fa “l’insegna vivente” ossia se ne sta sulla strada, immobile come una statua e fa l’insegna di un locale.

Naturalmente, questi sono alcun esempi, ma nel mondo del lavoro “Strano” c’è ne sono di figure, come il massaggiatori di cani, buttadentro (molto in voga in Giappone) e cosi via!

Con questo voglio sdrammatizzare, quella nota sarcastica che stona ogni giorno quando siamo in difficoltà economica dovuta dalla mancanza di un posto di lavoro. E con un pò di ironia stimolare nuove idee, che possano dar vita ad una attività.