Tirocini Formativi – Parte la “Fondazione Lavoro”

Il Tirocinio Formativo e di Orientamento è un’esperienza effettiva presso un’azienda, un Ente Pubblico o uno studio professionale, avente lo scopo di agevolare le scelte professionali dei soggetti che abbiano già assolto all’obbligo scolastico, mediante la conoscenza diretta del mondo del lavoro.
In nessun caso il TFO può essere assimilato ad un rapporto di lavoro e, dunque, non è prevista alcuna retribuzione per il tirocinante. È consentito, tuttavia, all’azienda ospitante corrispondere al tirocinante un rimborso per spese sostenute, quali trasporto, pasti, ecc. In tale
caso le somme corrisposte al tirocinante sono soggette alle ritenute fiscali previste dalla legge.
I soggetti da avviare ai TFO possono essere:
– studenti che frequentano la scuola superiore;
– allievi degli istituti professionali o dei corsi di formazione professionale;
– soggetti in cerca di prima occupazione o disoccupati compresi quelli iscritti nelle liste di mobilità;
– cittadini stranieri;
– soggetti portatori di handicap o con svantaggio sociale;
– studenti universitari e neolaureati.

La durata massima dei singoli tirocini è differente in base alla condizione formativa e occupazionale del tirocinante, il quale ha la possibilità si scegliere di svolgerlo anche in part time:
– non superiore a 4 mesi per studenti della scuola secondaria;
– non superiore a 6 mesi in caso di allievi di istituti professionali o di corsi di formazione professionale;
– non superiore a 6 mesi in caso di lavoratori disoccupati compresi quelli iscritti nelle liste di mobilità;
– non superiore a 12 mesi per studenti universitari o allievi di corsi di perfezionamento o specializzazione post-laurea, anche nei diciotto mesi successivi al termine degli studi;
– non superiore ai 12 mesi per persone svantaggiate;
– non superiori a 24 mesi per soggetti portatori di handicap.
Limiti numerici ai tirocini

Dal 1° gennaio 2010 tutti i Consulenti del Lavoro, purchè delegati della Fondazione Lavoro, potranno attivare per i propri studi professionali o per le aziende clienti, i tirocini comodamente seduti alla propria scrivania e con pochi semplici passaggi per via telematica. Collegandosi direttamente dal proprio ufficio i consulenti del lavoro potranno accellerare le procedure formali, tramite uno “sportello tirocini” dove perverranno tutte le domande di attivazione di Tirocinio.

Un commento “Tirocini Formativi – Parte la “Fondazione Lavoro”

  1. salve, sono una ragazza laureata in Scienze dei Beni Culturali, attualmente sto frequentando la specialistica in storia dell’arte!! volevo maggiori informazioni su questo tirocinio, dove potrei svolgerlo? una volta terminato cosa viene rilasciato? ho possibilità di trovare lavoro presso qualche azienda?? grazie cordiali saluti

Rispondi