ComUnica, dal primo aprile al Via!

22 Mar    Norme e Leggi

Si concluderà il 31 Marzo prossimo, il periodo di sperimentazione della nuova procedura che pemette di semplificare la nascita di una nuova Impresa, stiamo parlando del nuovo sostema detto “Comunicazione Unica”.

La Comunicazione Unica – ormai nota a tutti gli operatori professionali come “ComUnica” – è la procedura attraverso la quale le nuove imprese potranno essere operative in un giorno e assolvere, al massimo in 7 giorni, gli adempimenti dichiarativi verso Registro delle Imprese, INPS, INAIL e Agenzia delle Entrate mediante la presentazione di un modello informatico unificato indirizzato (per via telematica o su supporto informatico), alla sola Camera di commercio competente per territorio.

Un notevole passo avanti, per la velocizzazione della burocrazia italiana, sempre più prolissa, in effetti questa nuova procedura garantisce tempi certi e veloci per i riscontri: all’impresa giungerà nella propria casella di Posta Elettronica Certificata (PEC) – la ricevuta di protocollo della pratica, ossia l’avvenuta iscrizione alla CCIAA che costituisce titolo per l’immediato avvio dell’attività.

Mentre nei 7 giorni successivi verranno evase tutte le altre formalità rivolte all’INPS, INAIL e Agenzia delle Entrate, restituendo i dati necessari al Registro delle Imprese che potrà, così, certificare l’esistenza e l’operatività della neonata impresa.

Stessa procedura verrà seguita non solo nel caso di una nuova costituzione di impresa , ma per tutte quelle operazioni che modificano la vita stessa dell’impresa, come ad esempio cessioni di quote, modifiche di patti sociali cessazioni e cosi via, riducendo ad un unico canale il flusso di tutte le notizie e informazioni che l’impresa è tenuta ad inviare alla pubblica amministrazione, naturalmente bisogna essere in possesso della cosiddetta firma digitale, e della PEC che come ho trattato in altri articoli, dal febbraio 2009 la dotazione era obbligatoria per tutte le nuove società, chi non è ancora in possesso della PEC dovrà munirsi in tempo utile e sufficente per poter dar il via a tutte le operazioni telematiche con gli uffici pubblici.

Rispondi