Progetto “Lavorare in Abruzzo”

La Regione Abruzzo cerca di rialzarsi grazie agli incentivi Regionali che con un grande sforzo organizzativo ha cercato e sta ancora cercando si risistemare le lacune createsi dopo il sisma, con il Progetto “Lavorare in Abruzzo”, che prevede l’assunzione di 2 mila nuovi lavoratori, che hanno sicuramente voglia di riprendere le redini di una situazione instabile per colpa crisi che prosegue e colpisce soprattutto e ancora sul fronte occupazionale.

Accolto con entusiasmo questo progetto dagli abruzzesi, e dalle stesse imprese abruzzesi che vogliono rientrare a far parte dei mercati attraverso l’acquisizione di forza lavoro.

Un progetto che vede un ulteriore destinazione di fondi pari a 8 milioni di euro, che la Regione ha dovuto reperire dal Piano Operativo 2007-08 del Fondo Sociale Europeo al fine di stabilire delle graduatorie per le imprese che non sono state inserite nell’erogazione dei precedenti finanziamenti agevolati messi al bando in passato, e per il quale ora avranno uno speranza di poter vedere inserite le proprie istanze e di ottenere quindi i finanziamenti agevolati, fino a esaurimento delle risorse.
Inoltre, al beneficio dei nuovi contributi potranno accedere anche le aziende che hanno avuto delle difficolta’ meramente burocratiche nella presentazione delle fideiussioni bancarie.

Rispondi