Bonus Famiglia “Aree Grigie”

Ormai è a tutti noto quanto introdotto nel decreto anti-crisi nei confronti delle famiglie relativamente al Bonus famiglia, ma nonostante ciò ci sono delle aree grigie ancora non ben comprensibili, e per le quali ancora ci poniamo delle domande, e soprattutto non si hanno risposte, la circolare n.2 del 2009 dell’Agenzia delle Entrate ha cercato di superare questi lati d’ombra del ridetto decreto, ponendo chiarimenti per quanto concerne la residenza, il nucleo familiare, redditi meritevoli di agevolazione e dettando le nuove scadenze.

Residenza del Richiedente:

La circolare ha precisato che la residenza in ITALIA deve essere riferita al richiedente. Ossia nel caso uno straniero extracomunitario risieda in Italia, esso deve presentare una documentazione per dimostrare la composizione del proprio nucleo familiare.

Nucleo Familiare

Il nucleo familiare è composto dal richiedete, coniuge non effettivamente separato, figli a carico e altri familiari a carico ai sensi dell’art.12 del Tuir.

La circolare precisa che il coniuge legalmente e/o effettivamente separato non potrà far parte del nucleo familiare del’Ex coniuge.

I figli di genitori separati devono essere compresi nel nucleo familiare del genitore per il quale risultino a carico. Naturalmente ogni singolo soggetto può far parte di un solo nucleo familiare.

Redditi meritevoli di agevolazione:

La circolare pone un punto sui redditi fondiari, che nel limite di 2.500,00 con riferimento all’intero nucleo familiare, consentono l’accesso ma solo se posseduti insieme agli altri, mettendo in circolo il meccanismo del coacervo, ossia se il nucleo familiare detiene solo redditi da abitazione principale non può usufruire del beneficio, infatti deve essere titolare di uno dei seguenti redditi: lavoro dipendente, pensione, o redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente, oltre a redditi fondiari fino a un massimo di euro 2.500,00

Inoltre la circolare precisa le prossime scadenze in modo molto chiaro:

– Presentazione al sostituto o ente pensionistico:

  1.    28 febbraio per le istanze riferite al reddito 2007
  2. 31 marzo per le istanze riferite al reddito 2008

– Presentazione all’Agenzia delle entrate nel caso il lavoratore non abbia ricevuto il bonus dal sostituto:

  1. 30 aprile per le istanze riferite al reddito 2007
  2. 30 giugno per le istanze riferite al reddito 2008, qualora il dichiarante, non presenti la dichiarazione dei redditi,

– Erogazione da parte del sostituto:

  1. Per le domande ricevute entro il 28 febbraio e per il reddito 2007, erogazione nel mese di marzo
  2. Per le domande ricevute entro il 31 marzo e riferite al reddito2008, erogazione nel mese di aprile (maggio se il sostituto è l’Inps o la Pubblica Amministrazione.

Un commento “Bonus Famiglia “Aree Grigie”

  1. IL principale requisito ai fini del bonus è che si abbia avuto un’attività di lavoro che ha generato redditi da Lavoro dipendente, pensione, o redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente nell’anno 2008. Pertanto chi nel 2008 non ha avuto redditi non può chiedere il bonus.

Rispondi