Donne, Mamme, Lavoro e Rete

23 Mag    Varie

MaM2009 mamma a mamma” è il primo evento italiano in formato “Camp” sul tema “Donne, mamme, lavoro e rete”, che avrà oggi sabato 23 maggio a Milano in Via Monte Rosa 91 (presso la sede del Gruppo 24), www.ilsole24ore.com/mam.  Il modello di incontro-confronto, sulla scia dei BarCamp 2.0, nasce in America dove sono già state realizzate numerose iniziative di questo genere focalizzate sul mommyblogging.

Realizzato in partnership da Gruppo 24 ORE e FattoreMamma, l’incontro sarà un’opportunità per confrontarsi su uno dei temi più cari a tutte le donne: come conciliare le responsabilità familiari con gli impegni di un lavoro e come la rete possa diventare un valido alleato. La giornata sarà caratterizzata da 2 differenti momenti: al mattino una serie di incontri con esperti e mondo istituzionale fornirà indicazioni concrete ed operative a tutte le mamme sui servizi a disposizione per conciliare lavoro e famiglia, nonché sugli strumenti per fare networking, per reinserirsi nel mondo del lavoro dopo la maternità e sui finanziamenti per avviare un’attività in proprio.

Un focus particolare sarà poi dedicato a come sfruttare al meglio le opportunità messe a disposizione dalla rete in termini di servizi, relazioni, lavoro, coinvolgendo un network di mamme-blogger.

Alla formula del “Camp”, ovvero del libero e aperto confronto tra le mamme blogger sulle proprie esperienze, sarà invece dedicato tutto il pomeriggio. Come la rete, e il mommyblogging in particolare, possa essere un insostituibile alleato per le donne sarà infatti oggetto di quello che sarà a tutti gli effetti il primo MomCamp italiano.

Per intervenire al Camp è necessario iscriversi tramite il sito dedicato all’evento. Il networking fra donne è infatti un fenomeno che sta assumendo dimensioni sempre più rilevanti e, pariteticamente, la relazione fra le aziende e quelle che vengono definite le “alpha moms” è sempre più oggetto di studio.
Le informazioni su MaM2009 sono reperibili anche sui social network Facebook, Twitter, Linkedin.

Rispondi