Ilo: disoccupazione frenata da intervento Governi G20

27 Set    Notizie sul Lavoro

L’Organizzazione Internazionale del Lavoro (Ilo) ha stimato una crescita della disoccupazione, ma frenata dalle misure adottate dai governi del G20.

Queste permetteranno di salvare circa 11 milioni di posti di lavoro.

A sostenerlo è Juan Somavia, Direttore generale dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO): “Le misure adottate sin dal principio della crisi economica dai governi del G20 in materia di occupazione e di protezione sociale hanno creato o salvato tra i 7 e gli 11 milioni di posti di lavoro”.

Nel rapporto “Proteggere la popolazione e promuovere l’occupazione: uno studio sulle risposte dei paesi alla crisi economica mondiale nel campo delle politiche per l’occupazione e protezione sociale”, l’Ilo ha esaminato le azioni intraprese tra la metà del 2008 e fine luglio 2009 in 54 paesi rappresentativi di tutte le regioni del mondo, con diversi livelli di reddito.

Sono 32 le misure specifiche divise in quattro macroaree:

  1. misure per stimolare la domanda di lavoro;
  2. sostegno dell’occupazione, dei disoccupati e di coloro che cercano un lavoro;
  3. estensione della protezione sociale e della sicurezza alimentare;
  4. rispetto del dialogo sociale e tutela dei diritti sul lavoro.

I Governi hanno adottato maggiormente sei misure preventive:
gli investimenti in infrastrutture;

  • i sussidi e gli sgravi fiscali per le piccole imprese;
  • il credito per le piccole imprese;
  • i programmi di formazione e i servizi all’impresa;
  • la consultazione con le organizzazioni dei datori di lavoro e dei lavoratori;
  • la protezione sociale attraverso sussidi e indennizzi.

Certo il peggio non è ancora passato e bisogna sempre rimanere vigili.

Rispondi